Museo delle Origini dell'Uomo

LA TESTA UMANA CON CORPO MISTO DI VARI ANIMALI NELLA SCULTURA POST-PALEOLITICA



Fig. 10A5) Scultura litica zooantropomorfa. Raffigura una donna nuda con le ali e le zampe da leone, definita dagli archeologi "Dea alata nuda". Ha un bel copricapo, ma non è possibile collegarla (nel culto) alle veneri e alle dee madri.
Arte assira.
Datazione : inizio secondo millennio a.C.


Fig. 10A6) Scultura litica zooantropomorfa. Raffigura una testa umana con il corpo foggiato con varie parti di animali. Compaiono nuove religioni, che "creano" nuove immagini sacre, e questa "sfinge" è il contrario delle raffigurazioni di teste di animali con corpo umano.
Arte etrusca.
Provenienza : Chiusi, Italia.


Fig. 10A7) Bassorilievo litico zooantropomorfo. Raffigura un ibrido artistico uomo-leone alato, che è in ibrido leone-uccello.
Arte ittita.
Provenienza : Karkemish.
Secondo millennio a.C.


Fig. 18A2) Scultura di ibrido artistico post-paleolitico.
Il disegno della scultura raffigura un ibrido artistico di vari animali; ha quattro zampe, ma l'elevazione del corpo, la bocca e gli occhi sono umani.
Il colosso è collocato all'esterno o all'ingresso di un luogo sacro con vari templi.
Non sappiamo se la scultura è in pietra o in metallo.
Misure : evidenti dalla persona a fianco.
Collocazione : Regione indiana.
(da "Viaggio intorno al mondo", Venezia, 1841).

Fig. 18A3) Scultura di ibrido artistico post-paleolitico.
Il disegno della scultura raffigura un ibrido artistico uomo-animale. Ha il volto umano, il corpo del mammifero, le ali dell'uccello.
Il colosso è collocato all'ingresso di un Tempio; nella parte opposta sono disegnate tre divinità zooantropomorfe.
Misure : evidenti dalle due persone disegnate a fianco.
Collocazione : Regione indiana.
(da "Viaggio intorno al mondo", Venezia, 1841).


Fig.18Abis3) Figura femminile raffigurata con ali di Farfalla.
Rappresenta una fata.
Nelle fiabe le fate erano buone e raramente avevano le ali. La fata con ali di Farfalla e' probabilmente un'invenzione della seconda meta' dell'Ottocento. La ritroviamo poi in favole, fumetti e cartoni animati del Novecento. Nell'immagine, la giovane donna alata e'un giocattolo di plastica alto 23 cm.
Cambia significato, ma le ali sono simili a quelle degli angeli di ogni civilta' passata.





NEXT

Index

HOME PAGE


Copyright©1999-2009 by Museo delle Origini dell'Uomo, all rights reserved.