Museo delle Origini dell'Uomo



DIPINTI ANTROPOMORFI E ZOOMORFI SU PARETE ROCCIOSA NEL POST-PALEOLITICO



Fig. F48) Dipinto in riparo sottoroccia (dettaglio).
Danza, probabilmente rituale, di nove donne attorno a un uomo, e animali.
Datazione: circa 8500 anni fa.
Cultura materiale: Mesolitico.
Dimensioni: molto piccole.
Origine: El Cogul o Roca de los Moros, Lerida, Catalogna (Spagna). UNESCO, sito Patrimonio dell'Umanità.
Collocazione: Museo di Archeologia di Catalogna, Barcellona (disegno su traccia di H. Breuil, tratto da originali deturpati nella conservazione).

Fig. 32A5) Processione di cacciatori dipinta in un riparo sottoroccia.
Questo tipo di pittura inizia nel Mesolitico e prosegue presso i Boscimani nell'Africa del Sud fino ai nostri giorni.
Localizzazione: montagne Drakensberg, Sud Africa.
In Sud Africa, probabilmente, presso Boscimani con differente tradizione culturale, sono presenti graffiti zoomorfi rupestri. (vedi Fig. 33A6).


Fig. 32A6) Uomini "giraffa" e animali in Sud Africa.
Questo dipinto è estremamente interessante per lo "stile allungato verticale" degli uomini. Gli animali, con ogni probabilità┬ásono stati dipinti in epoca posteriore, e hanno uno "stile realistico". Curiosa è anche l'antilope in primo piano, dipinta in prospettiva, si vedono infatti prima le due zampe posteriori, e poi all'interno le due zampe anteriori; in genere, nella pittura preistorica di tradizione paleolitica, gli animali sono dipinti in vista laterale.
Arte dei Boscimani.
Localizzazione: Parco Ukhahlamba-Drakensberg, Sud Africa.
Quest'opera dovrebbe avere due datazioni, una per gli uomini, e una per gli animali, in quanto i dipinti sono sovrapposti.


Fig. 32A7) Uomini e animali (disegno del dipinto deturpato).
È denominato "L'uomo bianco", dall'immagine dello sciamano con gambe e braccia bianche.Potrebbe essere una danza rituale o una scena di caccia.
Dimensioni: la figura più grande, 3.95 cm altezza; 29 cm.larghezza.
Localizzazione: massiccio di Brandberg, Namibia, Sud Africa.
Datazione: probabilmente 2000 anni fa.
Arte dei Boscimani.
Quest'opera è una sovrapposizione di figura più grandi ad altre più piccole, quindi dovrebbe avere due datazioni come la Fig. 32A6.
Le sovrapposizioni di dipinti e incisioni si riscontrano anche nel Paleolitico superiore in Europa nelle grotte che sono state più a lungo luogo di culto. È probabile che quando si doveva svolgere il rito, se non c'erano pareti libere, si dipingesse su dipinti precedenti.
(da H. Breuil, 1948).





NEXT

Index

HOME PAGE


Copyright©1999-2020 by Museo delle Origini dell'Uomo, all rights reserved.