Museo delle Origini dell'Uomo



INCISIONE, PITTURA, SCULTURA DALLA PRE-SCRITTURA ALLA SCRITTURA NEL POST-PALEOLITICO




Fig. 33A5) Graffito rupestre con notevole varietà di soggetti.
Misure : ?
Epoca : forse eta' del Bronzo.
Provenienza : Beson Nos , Nord della Russia
NOTA : è probabile che questo frammento di roccia con i graffiti, sia stato staccato dalla rupe da qualche collezionista, e quindi tolto dall'originale luogo di culto.
Tutte le scene raffigurate seguono una necessita' di narrazione e preannunciano l'invenzione della scrittura.



Fig. F55) Iscrizione pittografica all'origine della scrittura.
Realizzata su una tavoletta di calcare da ambo i lati.
Kish, Mesopotamia (Iraq).
Eta': circa 5500 anni fa.
Sulla tavoletta sono incisi segni per testa, mano e piedi, per martello, per trebbiare e per i numerali.
E' chiaro che la scrittura nasce nella tradizione dell'arte bidimensionale.


Fig. F56) Antica scrittura cinese (ideogrammi) dipinta sulle ossa oracolari.
L'uso delle ossa oracolari o divinatorie era molto diffuso nel Neolitico di Lung Shan, che inizia circa 6000 anni fa. La sua origine dovrebbe risalire al Paleolitico: allora si facevano incisioni e dipinti geometrici su ossa di animali.
Nel Neolitico le ossa erano levigate, e nell'epoca della Dinastia Shang, circa 3500 anni fa (foto sopra) le ossa oracolari recavano la scritta con la domanda e la risposta dell'oracolo. Erano usate scapole di buoi, maiali e pecore e talvolta gusci di tartarughe.
Le domande andavano dalle condizioni del tempo per gli agricoltori, alle richieste di consigli per le campagne militari .


Fig.F57) Iscrizione geroglifica scolpita su basalto.
Civilta' Hittita, tardo periodo, 1200-700 a.C.
Kargamis (Turchia).
(Museo delle Civilta' Anatoliche, Ankara, Turchia).
La scrittura e' un'attrezzatura extracorporea della memoria.






NEXT

Index

HOME PAGE


Copyright©1999-2009 by Museo delle Origini dell'Uomo, all rights reserved.